“Gli ansiosi si addormentano contando le apocalissi zombie” di Alec BOGDANOVIC

Titolo: Gli ansiosi si addormentano contando le apocalissi zombie

Autore: Alec Bodganovic

Editore: Rogas Edizioni

Anno: 2020

L’ansia la conosciamo tutti, forse un po’ superficialmente. Chi di noi si è mai preso la briga di analizzarla nel profondo, di guardarla negli occhi, di portarla fuori a cena? Noi sappiamo che lo ha fatto Alec Bogdanovic scrivendo un’irriverente romanzo (o autobiografia?) sulla relazione del protagonista (o dell’autore?) con l’ansia, dal titolo “Gli ansiosi si addormentano contando le apocalissi zombie”. Per questo lo ringraziamo, per la collaborazione, per averci dato l’opportunità di leggere questo libro e per averci fatto approfondire l’argomento.

Il protagonista, Alec, racconta il passaggio dall’adolescenza all’età adulta e il suo impegno quotidiano per controllare l’ansia, sempre sull’orlo di sfociare in una profonda depressione. Lo fa raccontando episodi tragicomici che strappano una risata, ma che fanno riflettere su uno dei mali che affliggono la nostra epoca. Lo sforzo quotidiano di Alec sta nel mantenere in equilibrio gli ormoni che regolano l’ansia (ossitocina, serotonina, dopamina, ecc.) con quelli che provocano stress (cortisolo, adrenalina). Per lui non è facile mantenere questo bilanciamento, essendo di natura un tipo solitario. Il rilascio di questi ormoni, infatti, è favorito dalle relazioni sociali (se non si vuole abusare di psicofarmaci!). Dato che la conoscenza deriva dall’esperienza, per apprendere meglio come funziona questo equilibrio, Alec sperimenta, quasi clinicamente e su sé stesso, metodi sviluppati grazie all’analisi dei propri fallimenti precedenti. Questi tentativi sfociano in un susseguirsi di situazioni grottesche, come quando Alec scopre di avere un problemino “là sotto” e cerca di risolverlo radicalmente con l’aiuto del suo amico Yon Zan, che è un professionista del settore. Nel suo viaggio alla scoperta dell’ansia il protagonista, però, condividerà la sua esperienza anche con altri personaggi strampalati, ma profondamente umani.

Lo stile di scrittura è semplice e coinvolgente, non si vede l’ora di scoprire come vanno a finire le vicissitudini di Alec. Se vi cimenterete nella lettura di questo libro lasciate fuori dalla porta le buone maniere da sala da tè, perché troverete parti molto esplicite e non troppo politicamente corrette. Ve lo consigliamo se avete voglia di uscire dalla vostra zona di comfort.

Stefy e Marco

Considerazioni individuali

Stefy

Ho accettato la sfida di leggere e recensire questo libro perché molto diverso dai testi che leggo solitamente. Le prime pagine mi hanno subito spiazzata per le situazioni assurde, ma poi non sono più riuscita a posare il libro, perché tratta alcune tematiche che per la società sono ancora dei tabù, come il sesso e la depressione. Dello stile dell’autore ho apprezzato la trasparenza e la schiettezza nel mostrare le cose per quello che sono, senza ipocrisia, anche attraverso frasi molto sfrontate.

Marco

A differenza di Stefy sono più abituato a leggere testi umoristici e irriverenti. Nonostante ciò il libro di Alec Bogdanovic mi ha sorpreso per la lucidità e l’ironia con cui affronta temi sociali importanti che riguardano un po’ tutti noi, tante volte aggirati o evitati per mantenere il cosiddetto “bon ton”. Ho apprezzato davvero la capacità di creare il dubbio nel lettore su quanto ci sia di autobiografico nel libro e quanto sia, invece, frutto della fantasia dell’autore. Fantasia non così lontana dalla realtà perché offre uno spaccato sincero dei problemi di una o forse più generazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: