“Trame libere – Cinque storie su Lee Miller” di Eleonora ANTONIONI

Nel post di oggi vorrei parlarvi di un romanzo a fumetti, scritto e illustrato da Eleonora Antonioni e intitolato Trame libere – Cinque storie su Lee Miller. Quando nella mia libreria di fiducia ho trovato per caso questo volume, sono stata subito attirata dalla voglia di conoscere questo personaggio fino ad allora a me sconosciuto, soprattutto perché sono da sempre affascinata dalle storie di vita, in particolare da quelle anime inquiete e dedite alla costante ricerca di qualcosa.

L’autrice, attraverso il libro, ha scelto di dare al lettore un’immagine eclettica di Elisabeth “Lee” Miller: modella, artista, fotografa e inviata di guerra. Una persona alla continua ricerca di stimoli, con il desiderio di oltrepassare i propri limiti. Per via di questa personalità dalle mille sfaccettature, con il tempo, Lee Miller non si vede più solamente come una modella, ma sente il bisogno di immortalare luoghi e momenti con la macchina fotografica. Poi riesce a diventare inviata di guerra per alcune testate giornalistiche degli Stati Uniti e della Gran Bretagna. Inoltre, fin dall’inizio del libro, veniamo a conoscenza di un aspetto importante della vita di Lee Miller: quello del trauma infantile legato alla violenza. Il tema viene trattato con delicatezza e accortezza dall’autrice e rimane sullo sfondo nel corso di tutta l’opera. Infatti notiamo, nell’evoluzione della vita sentimentale della protagonista, una forte ambivalenza tra il desiderio di libertà e quello di essere amata.

Con uno stile elegante e raffinato, Eleonora Antonioni, ci fa conoscere una donna coraggiosa e desiderosa di vivere appieno la propria vita, ma anche fragile e talvolta alla ricerca di approvazione da parte degli altri. Il libro è indicato per gli adulti, ma anche per ragazzi in età adolescenziale e pre-adolescenziale. Questo perché, nonostante racconti la storia di un personaggio, tratta tematiche delicate e intense. Nulla nel libro è lasciato al caso. Leggendolo si avverte la cura dell’autrice nelle illustrazioni, in particolare trovo azzeccata la scelta cromatica e la precisione delle tavole.

Si nota, inoltre, lo studio della vita del personaggio e si percepisce la sensazione di qualcosa di non detto, di una parte di vita non raccontata. Infatti, sono descritti solo alcuni dei momenti più significativi della vita del personaggio. L’autrice è stata capace di mostrarci aspetti di Lee Miller tali da suscitare il desiderio di volerla conoscere di persona.

Consiglio questo libro perché, con la formula del romanzo a fumetti, fa conoscere un personaggio femminile purtroppo poco noto al pubblico, ma che è un esempio di emancipazione e affermazione.

Stefy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: