“All’improvviso bussano alla porta” di Etgar Keret

Oggi siamo qui per parlarvi di una raccolta di racconti scritta dall’autore israeliano Etgar Keret dal titolo All’improvviso bussano alla porta.

Nell’introduzione lo scrittore immagina di essere preso in ostaggio da un tizio che gli chiede, sotto minaccia, di raccontargli una storia. All’improvviso, però, bussano alla porta e lui si trova faccia a faccia con un secondo personaggio che, introducendosi in casa contro la sua volontà, gli chiede la stessa cosa. Quando lui sta per iniziare bussano un’altra volta alla porta, un terzo uomo compare sulla scena e si coalizza con gli altri due ravvivando le minacce. Questo incipit, che è esso stesso un racconto, catapulta subito il lettore dentro l’essenza che accomuna tutte le storie di questo libro, composto da trentotto racconti.

L’autore, attraverso le storie, racconta episodi verosimili della vita quotidiana dando loro aspetti surreali. Troviamo, quindi, bugiardi cronici che si ritrovano a rivivere le loro menzogne e le conseguenze delle stesse; persone che pur avendo una vita perfetta passano le loro giornate con gli occhi chiusi immaginandosi vite diverse, non accorgendosi, però, di ciò che accade sotto il loro naso; personaggi che portano in tasca oggetti solo per non sprecare l’occasione di aiutare qualcuno e sentirsi soddisfatti di ciò; o ancora la storia di una donna che organizza una festa a sorpresa per suo marito, ma qualcosa va storto facendo vivere agli invitati una bizzarra avventura.

Il libro si legge con piacere, sia per la vivacità delle storie, sia per la struttura in racconti brevi – talvolta brevissimi –, che consente al lettore di assaporare e riflettere su ciascuna situazione. Le storie sono accomunate dallo stesso stile ironico e irriverente, ma anche dell’accuratezza con cui sono delineati alcuni aspetti dei personaggi, come ad esempio le loro debolezze o i loro vizi. Leggendolo, tuttavia, ci si ritrova come in un frullatore, perché i racconti sono numerosi e non collegati da un filo conduttore.

Consigliamo di leggere questo libro a coloro che cercano qualcosa di non convenzionale, ma anche a chi desidera trovare spunti di riflessione sulle sfaccettature e sulle fragilità dell’animo umano, trattate dall’autore con tatto ed eleganza.

Stefy & Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: