“Opinioni di un clown” di Heinrich BÖLL

Ho sempre nutrito sentimenti contrastanti verso la figura del clown: se da una parte, dall’età di nove anni nutro una passione verso It, il celebre clown nato dalla penna di Stephen King, dall’altra, invece, ho sempre provato una certa malinconia di fronte al clown come figura artistica. Non è facile da spiegare ma, appena neContinua a leggere ““Opinioni di un clown” di Heinrich BÖLL”

“Il Serenissimo” di Biagio IACOVELLI

Oggi vogliamo parlarvi di un libro che l’autore ci ha gentilmente inviato: Il Serenissimo – Ovvero l’inatteso fascino della mediocrità di Biagio Iacovelli, edito da Rogas Edizioni. Iniziando a leggere questo libro ci si imbatte in un giornalista che ci racconta in prima persona il suo tentativo di ricostruire la verità intorno alla figura, perContinua a leggere ““Il Serenissimo” di Biagio IACOVELLI”

“Finché il caffè è caldo” di Toshikazu KAWAGUCHI

Ve lo devo dire: ho atteso molto tempo prima di parlare di Finchè il caffè è caldo, scritto da Toshikazu Kawaguchi, perché ne ho sentito parlare davvero tanto, sia bene che male. Sentivo il bisogno di qualcosa di diverso quando ho scelto di leggere questo libro; avevo la necessità di un libro che andasse alContinua a leggere ““Finché il caffè è caldo” di Toshikazu KAWAGUCHI”

“Flatlandia” di Edwin A. ABBOTT

Immaginate di essere un quadrato che vive in un mondo piatto, sì proprio su quel piano che avete studiato in geometria a scuola. Immaginate di essere fatti soltanto di due dimensioni e di vedere solo linee e punti. Questa è la prospettiva che ci offre Edwin A. Abbott in Flatlandia, un mondo popolato solo daContinua a leggere ““Flatlandia” di Edwin A. ABBOTT”

“Il peso della farfalla” di Erri DE LUCA

Quest’oggi vorrei parlare del conflitto uomo – natura. Come sappiamo l’uomo è il predatore più spietato della Terra, è l’unico animale, come disse Mark Twain, capace di infliggere dolore solo per il piacere di farlo. A tal riguardo, possiamo chiederci fino a che punto la caccia sia una pratica volta a soddisfare un bisogno primarioContinua a leggere ““Il peso della farfalla” di Erri DE LUCA”

“Dracula” – di Bram STOKER

Nel 1897 esce la prima edizione di “Dracula”, romanzo scritto da Bram Stoker.Ibrido tra alcuni generi (gotico, horror e romanzo epistolare) il libro è ambientato nell’anno 1890 in Transilvania e in Inghilterra. “Dentro, stava un vecchio alto, accuratamente sbarbato a parte i lunghi baffi bianchi, vestito di nero dalla testa ai piedi, senza una solaContinua a leggere ““Dracula” – di Bram STOKER”

“L’Albergo dei Poveri” di Tahar BEN JELLOUN

Il protagonista, uno scrittore marocchino, decide di dare una svolta alla sua vita partendo per Napoli, dove è stato invitato a scrivere un libro sulla città. Sposato con una donna per la quale non nutre più amore, desidera cambiare la propria vita.Giunto a Napoli, arriva all’Albergo dei Poveri, ex ricovero per bisognosi, dove incontra unaContinua a leggere ““L’Albergo dei Poveri” di Tahar BEN JELLOUN”

“La banda dei brocchi”- di Jonathan COE

Birmingham, Inghilterra, anni ‘70: le lotte sindacali, il punk, gli attentati dell’IRA. Su questo sfondo (“marrone” come più volte sottolineato dall’autore) Jonathan Coe delinea la storia di un gruppo di adolescenti, alluni di un prestigioso liceo privato, nel cuore delle West Midlands. Figli di famiglie borghesi, il sognatore Benjamin, il pragmatico e disilluso Doug, ilContinua a leggere ““La banda dei brocchi”- di Jonathan COE”

“Diario di bordo dal mare di Cortez” di John STEINBECK

“Diario di bordo dal mare di Cortez” è uno dei molti capolavori letterari di John Steinbeck.Nel 1930 l’autore conosce Ed Ricketts, biologo marino, con il quale stringe una solida amicizia. Trae, inoltre, dallo stesso alcuni insegnamenti riguardanti temi naturalistici che lo avevano appassionato durante gli studi universitari di biologia, poi abbandonati. Il libro è statoContinua a leggere ““Diario di bordo dal mare di Cortez” di John STEINBECK”

“Ready Player One”- di Ernest CLINE

Anno 2045: immaginate un mondo al collasso e gran parte della popolazione in stato povertà che vive in container impilati in mezzo ai rottami. Immaginate, poi, un mondo alternativo, virtuale: Oasis. Un mondo dove le persone possono creare l’avatar di sé stesse e vivere un’esistenza più interessante di quella reale, provando sensazioni autentiche attraverso unContinua a leggere ““Ready Player One”- di Ernest CLINE”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito